Proprietà dei Cristalli

Primo Chakra

Primo Chakra

Agata

(Gemelli, Vergine) promuove il bisogno di introspezione, al fine di trovare dentro di sé le risposte alle proprie domande; facilita l’analisi critica delle esperienze alla ricerca della lezione da apprendere nascosta dietro di esse; in questo modo stimola la crescita spirituale, la maturità, la stabilità ed il realismo (grigia e nera striata, gialla e verde); genera motivazione (arancio) e desiderio di cambiamento e consolazione (rosa). Promuove il pensiero logico-razionale nell’affrontare i problemi, al fine di elaborare le soluzioni pratiche più efficaci, con calma e decisione; favorisce la concentrazione, eliminando la tendenza della mente a disperdersi in mille attività (tutti i tipi).

Diaspro Rosso

(Ariete, Leone, Toro) favorisce l’affermarsi di un’indole combattiva e tenace, aiutando l’individuo a perseguire fino in fondo i propri scopi/talenti. Aiuta a collegarsi con la Terra, può essere utilizzato contro le infezioni. Favorisce la purificazione del sangue e la stimolazione della circolazione. Può essere di aiuto durante il parto e per il funzionamento dell’intestino. Il diaspro rosso è la pietra fondamentale del primo chakra, lavora sulla vitalità ma con molta dolcezza. Stimola tutto ciò che è in attinenza al primo chakra. Come tutte le pietre lavora a livello sottile sia in caso di eccesso energetico che di difetto.

Eliotropio

(Ariete, Pesci, Bilancia) protegge dalle influenze esterne indesiderate; attenua l’aggressività, la rabbia e l’impazienza, stimola la capacità di adattamento; aiuta ad affrontare i periodi impegnativi che richiedono tanta lucidità mentale. Aiuta a mantenere la calma quando i cambiamenti intercorrenti vanno contro i nostri desideri, può essere di aiuto per l’esaurimento psicofisico. Stimola l’espressione dei sentimenti, della fiducia in sé stessi e svolge un’azione incisiva nel rimuovere i blocchi mentali. A livello fisico promuove il sistema linfatico ed immunitario; rafforza il cuore, il fegato, i reni, la milza e purifica il sangue. Permette di contrastare la febbre.

Chiastolite

(Toro, Gemelli) rafforza il senso di identità, aiutando a portare a compimento i propri obiettivi; stimola il realismo e la prudenza. libera dai sensi di colpa e dalle paure, soprattutto quella di perdere il controllo. Produce obiettività, senso della realtà e capacità di analisi. Aiuta a superare la timidezza e la passività; tranquillizza i nervosismi. Ottima per chi soffre di attacchi di panico, ancora a terra le energie del cuore impedendo di uscire dal corpo durante un forte shock.

Ematite

(Ariete, Acquario) aumenta i livelli di resistenza interiore nei casi di lavoro intenso, sia fisico, mentale o energetico. rende concreti e pratici, aiutando a perseguire i propri scopi anche dinanzi ad ostacoli; a sentirsi sicuri e protetti, con tanta vitalità per affrontare qualsiasi sfida. L’ematite favorisce l’assimilazione del ferro e l’emopoiesi (processo di produzione dei globuli rossi) combattendo così l’anemia anche postoperatoria o da trauma; stimola la circolazione del sangue, aiuta la coagulazione e la cicatrizzazione delle ferite; permette un rapido recupero post-chirurgico e, in genere, una rapida convalescenza.  Pietra fondamentale per il radicamento. Non va purificata in acqua perché contiene ferro e dunque si ossiderebbe. E’ una pietra di fuoco. 

Granato

(Leone, Vergine, Capricorno, Acquario) il granato stimola la vitalità e la creatività di ogni chakra sul quale viene posizionato, infonde coraggio, migliora la circolazione del sangue e stimola l’eros. Aiuta a liberarsi dai condizionamenti passati e ad iniziare una nuova vita, aiutando a mettere in pratica le nuove idee. Allevia la depressione , aumenta l’autostima e apporta prosperità. Facilita la liberazione dalle inibizioni, risolvendo anche problematiche connesse alla sfera sessuale. In generale è una pietra consigliata dopo un intervento chirurgico oppure per riprendersi da un periodo di malattia o convalescenza.

Legno Fossile

(Leone) è un legno nel quale la struttura delle fibre vegetali hanno subito un processo di cristallizzazione, in cui via a via si sono infiltrare strutture di quarzo, più comunemente Agata, con cui perciò ha delle qualità in comune. Ci trasmette il messaggio “fai quel che puoi e non ti preoccupare del resto” aiutando a darsi da fare per liberarsi da soli di lievi fastidi e di preoccupazioni. Il suo forte potere radicante, permette di sentirsi nel posto giusto al momento giusto e con i piedi ben saldati a terra. Agisce come riequilibrante della struttura psicofisica, stimolando il metabolismo è consigliata per il sovrappeso e l’obesità, propriò perché ci aiuta a toglierci i “pesi” di dosso.

Occhio di falco

(Bilancia, Vergine) aiuta a superare gli ostacoli con determinazione; facilita il radicamento a terra, senza sforzo. Permette di assumere la giusta distanza dagli avvenimenti quotidiani per poter avere una visione di insieme. Infonde pace interiore, evitando di perdere la calma e l’orientamento nelle situazioni difficili e complesse; stimola la sensibilità, la sensitività e l’introspezione. L’occhio di falco combatte stress e nervosismo; allevia il dolore ed i tremori; riduce l’iperattività delle ghiandole ormonali. Permette di vedere con chiarezza la strada da percorrere.

Occhio di bue

(Toro, Pesci) è un cristallo sia radicante che di protezione, grazie la sua particolare proprietà “gatteggiante” permette di estrarre le negatività. Racchiude una fonte dinamica di energie di guarigione fisica. Le sue prerogative di dissolvere cristallizzazioni di tossine eteriche e psichiche e di ancorare fermamente la guarigione sul piano fisico, ne rendono utile la combinazione terapeutica con altre pietre. In modo specifico, dà vitalità al sangue.

Onice

(Leone) esplica un azione di collegamento alle energie telluriche della terra e stimola l’apprezzamento della propria fisicità: è particolarmente indicata per ancorare energie attivate da Moldavite, Danburite, Labradorite e Pietra di Luna. Inibisce la paura dell’ignoto, è rassicurante, rende meno influenzabili; più responsabili e realisti, migliora la concentrazione e facilità l’autoaffermazione. Permette di capire quando una relazione o una esperienza sono esaurite e devono essere lasciate alle spalle senza rimpianto, per questo motivo nel Medioevo l’Onice aveva la nomea di pietra della separazione. Rafforza il sistema immunitario, le unghie, i capelli e gli occhi. E’ benefica per l’udito e le orecchie e per l’indebolimento della vista.

Ossidiana nera

 (per tutti i segni zodiacali) pietra generata dallo scontro di due energie molto forti e opposti il fuoco e l’acqua. Conduce la mente attraverso le zone oscure dell’inconscio, agendo da specchio e mostrandoci quali siano le paure, le insicurezze, gli atteggiamenti egocentrici che ci tengono lontani dalla Luce; in questo modo aiuta a purificare l’ego inferiore e a ricordare che, in fondo al tunnel, c’è sempre luce. Dissipa il dolore intimo e le paure, per questo motivo è un cristallo fortemente protettivo, poiché induce al lasciar andare tutte le dinamiche in “ombra” e per tanto una volta lasciate andare non verranno più attratte esperienze o persone che rispecchiano i nostri lati in ombra. E’ per tanto una pietra molto potente e impattante non tutti sono affini a questo tipo di energie, genera un forte radicamento e introspezione. Per ammorbidire la sua energia la si può utilizzare insieme alla Rodonite oppure al quarzo rosa. E’ considerata una pietra di primo soccorso per i traumi e gli shock.

Ossidiana fiocco di neve

(Sagittario) aiuta ad identificare gli schemi e le forme pensiero obsolete e a ridisegnarne dei nuovi. La sua energia ci viene in aiuto in momenti più o meno lunghi di solitudine, predisponendoci alla meditazione e a una profonda sensibilità. E’ una pietra che conduce alla purezza e all’equilibrio fra corpo, mente e spirito. Sul piano fisico è benefica nei problemi che coinvolgono la struttura scheletrica, la pelle e gli occhi.

Ossidiana mogano

(Bilancia) il colore rossiccio è dovuto alla presenza di tracce di ferro. Aiuta a sbarazzarci di blocchi energetici negativi, a rilasciare qualsiasi tipo di tensione e a rimuovere legami psichici condizionanti che drenano le energie.
Nel contempo protegge da attacchi psichici, riduce il senso di inadeguatezza e guarisce gli effetti delle umiliazioni subite. Stimola e coordina lo sviluppo fisico, emotivo, intellettuale e spirituale, fornendo vitalità e la forza necessaria nei momenti di bisogno. Disintossica gli organi, i tessuti e protegge le funzioni epatiche e renali.

Quarzo fumè

(Capricorno, Sagittario) Anticamente si riteneva che tenesse lontana la cattiva sorte e per tale ragione i soldati venivano muniti di croci, realizzate con tale pietra, per affrontare al meglio le battaglie. Serve a scaricare tutto a terra, compresi gli effetti collaterali delle medicine o terapie invasive. In alcuni casi si mette sotto i piedi per drenare. Fluidifica i ristagni energetici e i fluidi del corpo, allevia la fatica e il dolore, stimola e purifica il chakra della radice, fegato, reni, pancreas, surrenali e organi sessuali. Pietra di purificazione, toglie le tossicità compreso l’umore nero. A livello fisico attenua il mal di schiena, i crampi e scoglie la rigidità muscolare. Contro la depressione, stabilisce una profonda e luminosa connessione con la Terra.

Radice di rubino

(Leone, Scorpione, Cancro, Sagittario) Nelle antiche culture europee ed indiane era definito “pietra del sole” come simbolo di energia vitale, calore e passione. Stimola il sangue, è un tonico nei momenti in cui la persona ha perso contatto con la vita e la sessualità. Infatti, alcune pietre che lavorano sul primo chakra possono lavorare anche sul secondo e sappiamo che questi due centri, che per alcune scuole di anatomia sottile rappresentano un unico plesso energetico, sono associati, tra le varie cose, anche all’energia sessuale. A livello spirituale simboleggia la proiezione del cuore di Dio, che nutre e supporta la creazione, nonché la devozione, che trasforma l’amore divino in volontà divina. Si attribuisce al rubino la qualità di conduttore di elettricità e magnetismo atmosferici e si dice che fosse usato in pratiche cerimoniali sciamaniche fin dai tempi di Lemuria. L’intensa e vivida energia del rubino si radica sia nel chakra di base che in quello del cuore, e lì insegna a riconoscere la forza del nostro centro d’amore, e a usarla in chiave evolutiva. Esprime potere, verità e coraggio. Aiuta a sviluppare generosità e clemenza.

Shungite

( Tutti i segni zodiacali) Pietra di protezione per eccellenza, la sua particolare composizione e struttura chimico-fisica permette appunto di schermarsi da onde elettromagnetiche e da tutte le interferenze. La Shungite è costituita da Carbonio in una particolare conformazione chiamata fullereni, la cui struttura assomiglia a quella di un “pallone da calcio”. Le sue proprietà sono principalmente schermanti e rivitalizzanti.

Tormalina nera

 (Bilancia, Scorpione, Capricorno, Acquario) è una pietra di purificazione, in quanto eccelle sia nell’assorbimento delle disarmonie e delle negatività che nel trasmutare questo tipo di energie. Protegge dalle radiazione elettromagnetiche come quelle dei computer o dei telefoni cellulari. Promuove la razionalità, la tranquillità e l’imparzialità. Riduce tensione e vittimismo e la sua funzione è protettiva e di ancoramento a terra. E’ analgesica e allevia i disturbi artritici, previene inoltre la formazione delle cicatrici.

Tectite

(Ariete, Cancro) stimola la consapevolezza che siamo frutto di una mescolanza di Spirito e Materia; in questo modo, incita la riscoperta della nostra natura spirituale modificando il modo con il quale ci approcciamo verso l’esterno, ritoccando le priorità; limita l’eccessivo attaccamento alle cose materiali, al denaro, alla posizione sociale, al lavoro; distoglie la mente dagli impedimenti legati al denaro ed alle cose materiali, mostrando vie diverse e creative per risolvere i problemi. Aiuta a liberarsi dalle paure per il futuro. Equilibra il maschile e il femminile allineando i corpi sottili, agevolando il processo di trasformazione.

L